DECEMBER 2011

  • IMPLEMENTARE GOOGLE API IN XCODE 4.2 E ARC

    AUTHOR: // CATEGORY: Blog

    Since Xcode version 4.2 Apple introduced ARC, if you want to build an application with this feature enabled and google api support it’s not possible anymore to simple import the Gdata framework but you have to follow these simple steps:

    1. Download the last svn version with the command:

    svn checkout http://gdata-objectivec-client.googlecode.com/svn/trunk/ gdata-objectivec-client-read-only

    2.Open the Gdata.xcodeproj project located inside the source folder

    3. With the alt key pressed, click on the down arrow next to the folder Gdata Sources, you will notice that all the subfolders will be expanded

    4. Select all the files inside the Gdata Sources folder and its subfolders. If you want to use Oauth2 for the login, inside the Optional subfolder there are 2 folders called iOS and Mac, you need to select only the file in the correct subfolder according to the type of application you are developing

    5. Drag all the selected files inside your application project (maybe in a folder)

    6. Go in Targets -> Build Phases – > Compile Sources in your project’s options, select all the google api files, press enter and in the window that appear write¬†-fno-objc-arc

    7. Now move to the Summary tab and add the Security.framework and SystemConfiguration.framework

    That’s all. You are ready to start developing your app with google api support and ARC feature enabled.

    If you want to use only the api of a single Google service, you don’t need to copy all the files inside the Gdata Sources, just The files inside Common and those inside the folder of the service you need.

  • LA RIMONTA DI MICROSOFT?

    AUTHOR: // CATEGORY: Blog

    Onestamente, quanti di noi potevano pensare che dopo iOS di Apple e Android di Google, Microsoft riuscisse a creare un sistema operativo per smartphone innovativo? E invece guardate un po’!
    E’ semplice, intuitivo, user friendly e accattivante. Non e’ perfetto e le lamentele non mancano, ma sinceramente e’ veramente un ottimo prodotto!
    E credo che se Microsoft riuscisse a attirare molti piu sviluppatori cosi da ingrandire il Marketplace e spingesse di piu’ sul marketing potrebbe davvero avere un mercato molto piu’ ampio.
    Penso inoltre che l’accordo con Nokia che sia stato un ottimo affare, unendo l’esperienza di Nokia con quella di Microsoft i primi smartphone presentati sembrano ottimi. Le varie lamentele sul fatto che siano in ritardo ormai lasciano il tempo che trovano, meglio tardi che mai,
    sopratutto se si porta un ottimo prodotto in un mercato in cui di grandi innovazioni non se ne vedono.

    Credo quindi che continuando questa strada con Windows 8 su pc, telefono e tablet sia la strada giusta.
    Certamente il Windows 8 su pc avra’ oltre all’interfaccia metro anche la classica interfaccia a cui siamo abituati, mentre su tablet e smartphone solo l’interfaccia metro e un’architettura basata su ARM ma l’integrazione sara’ comunque ottima.
    Se guardiamo il tutto nel complesso ( Windows 8 su pc, smartphone, tablet) ci aggiungiamo una Xbox360 con la nuova dashboard per omogeneizzare l’esperienza utente, ci aggiungiamo anche Bing e i servizi online di Microsoft, abbiamo un quadro a mio vedere positivo!
    Sono utente Microsoft da sempre cosi come la maggior parte delle persone (cosi come lo sono di Apple e Linux) e questo e’ il periodo in cui sento meno quell’antipatia che normalmente c’era nelle persone verso Windows e microsoft.
    Anzi cominciano a esserci persone contente di Microsoft e non si puo’ dargli torto. Windows 7 e’ un signor sistema operativo, i servizi online comiciano davvero a essere all’altezza della concorrenza e l’xbox 360 e’ al vertice da anni.

    Analizzando tutto questo quindi non posso che pensare in modo positivo riguardo al futuro di Microsoft.
    Purtroppo rimarra’ il problema delle architetture, ARM per smartphone e tablet e x86-64 per pc, cosi che non possano esistere applicazioni che girano sia su tablet sia su pc ma debbano essere scritte appositamente.
    E’ un piccolo prezzo da pagare credo che verra’ colmato in futuro, quando Windows 8 raggiungera’ milioni di persone e il marketplace sara’ inondato di applicazioni.
    Perche’ si sa, potete dire quello che volete, ma Windows per pc e’ il sistema operativo usato dal 90% delle persone del pianeta e avere un negozio di applicazioni che raggiunge quella portata e’ una manna per sviluppatori e aziende, e sopratutto Microsoft!